Ozonoterapia

Una miscela di Ossigeno ed Ozono per curare infezioni ed infiammazioni

Immagini per video-2
Immagini per video
Immagini per video-3
Immagini per video

L’Ossigeno-Ozonoterapia è una terapia medica basata sulla somministrazione di una miscela di ossigeno (O2) e ozono medicale (O3). Questa terapia, che prevede l’utilizzo di un macchinario che genera ozono a partire dall’ossigeno, ha oltre 100 anni di storia. Fu infatti scoperta da un medico tedesco nel 1832 e impiegata inizialmente durante la seconda guerra mondiale, per aiutare i soldati feriti. Negli ultimi anni paesi sotto embargo come Cuba lo hanno utilizzato  

molto, sviluppando delle tecniche in umana hanno aiutato a risolvere diverse patologie, senza l’utilizzo di farmaci.
Un continuo aumento dell’antibiotico resistenza e l’esigenza di trovare sistemi alternativi ai farmaci, per risolvere vari generi di patologie sia locali che sistemiche, infettive e non, hanno portato anche noi veterinari ad avvalerci di questo sistema di terapia, efficace e mediamente poco costoso per il cliente. 

Immagini per video-9

I benefici dell'ozono

L’ozono ha, tra le sue molteplici proprietà, quella di avere un alto potere disinfettante su batteri e virus.
Per questa ragione lo usiamo molto per curare ferite, ulcere e ragadi e lo somministriamo anche per via generale in quei soggetti che hanno infezioni sistemiche o che hanno un sistema immunitario poco competente.
La sua azione antinfiammatoria lo rende adatto anche in ortopedia per trattare articolazioni, dolori alla schiena e tendini e legamenti sfibrati e lesionati, soprattutto nella fase acuta.
L’ozono ha la capacità di modificare le sostanze che producono infiammazione (Prostaglandine, Serotonina, Interleuchine), rendendole “incapaci” di generare dolore. Favorisce inoltre il microcircolo e la nutrizione dei tessuti, grazie a una miglior ossigenazione.

L’efficacia dell’ozono terapia è stata con il tempo riconosciuta ufficialmente dalla Comunità Scientifica e in Italia nel 1983 è stata fondata la Società Italiana di Ossigeno-Ozonoterapia.
I protocolli che usiamo in veterinaria sono stati prestati dalla medicina umana e rivisti a seconda della problematica della singola specie animale.
L’ozono si può somministrare per via endovenosa, intramuscolare, intra-articolare, intradermica, sottocutanea o grazie alla tecnica del baggin (applicazione di un sacchetto che avvolge la parte da trattare per mantenere la miscela di ossigeno-ozono a contatto con l’animale per un determinato tempo).
Ad oggi ci sono diverse pomate e oli addizionati con l’ozono, molto efficaci per trattare piaghe, ferite ed infiammazioni locali. 

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

© Tutti i diritti riservati - Centro Veterinario Le Cicogne - P.I. 01998200032

×
Show

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

Facebook Posts

L'estate è finita e sono ancora tanti gli argomenti interessanti che proporrò per le nostre dirette, nel corso della stagione. Vi invito a partecipare numerosi come sempre. Vi ricordo che le dirette saranno disponibili anche in podcast per poter essere ascoltate. ... Scopri di piùSee Less

4 giorni fa
L’ozono, tra le sue molteplici proprietà, ha quella di essere un potente disinfettante. Questa proprietà, associata alle enormi potenzialità rigenerative a livello dei tessuti, fa dell’ozono un ottima terapia per la gestione delle ferite. Nel cavallo le ferite sono spesso gravi, difficili da suturare adeguatamente a causa delle posizioni e delle grosse perdite di sostanza con i lembi troppo distanti tra loro. I cavalli hanno inoltre una cicatrizzazione lenta e centripeta, che li predispone a sviluppare un tessuto cicatriziale esuberante, che impedisce una guarigione completa.
Una ferita così bisogna comunque cercare di suturarla, anche se nel giro di pochi giorni i punti possono mollarsi, e va sempre “coccolata” con grande pazienza. Adeguate terapie per il giusto tempo evitano che si formi, appunto, del tessuto esuberante con una cicatrice brutta oltre che invalidante. Non ci si può aspettare una chiusura veloce, ma se ci si muove correttamente ci si può aspettare una chiusura completa con una cicatrice quasi impercettibile. 
Laser e ozono ad oggi rimangono a mio avviso gli ausili migliori per garantire la migliore cicatrizzazione possibile delle ferite nel cavallo.

L’ozono, tra le sue molteplici proprietà, ha quella di essere un potente disinfettante. Questa proprietà, associata alle enormi potenzialità rigenerative a livello dei tessuti, fa dell’ozono un ottima terapia per la gestione delle ferite. Nel cavallo le ferite sono spesso gravi, difficili da suturare adeguatamente a causa delle posizioni e delle grosse perdite di sostanza con i lembi troppo distanti tra loro. I cavalli hanno inoltre una cicatrizzazione lenta e centripeta, che li predispone a sviluppare un tessuto cicatriziale esuberante, che impedisce una guarigione completa.
Una ferita così bisogna comunque cercare di suturarla, anche se nel giro di pochi giorni i punti possono mollarsi, e va sempre “coccolata” con grande pazienza. Adeguate terapie per il giusto tempo evitano che si formi, appunto, del tessuto esuberante con una cicatrice brutta oltre che invalidante. Non ci si può aspettare una chiusura veloce, ma se ci si muove correttamente ci si può aspettare una chiusura completa con una cicatrice quasi impercettibile.
Laser e ozono ad oggi rimangono a mio avviso gli ausili migliori per garantire la migliore cicatrizzazione possibile delle ferite nel cavallo.
... Scopri di piùSee Less

6 giorni fa

Comment on Facebook

Sono assolutamente d’accordo!

Concordo perfettamente

👍😊 favorevole all'ozonoterapia

Facciamoci delle domande su come vengano scelte le maestranze della Fise e sulla mancanza di controlli. Sono scandalizzata. ... Scopri di piùSee Less

1 settimana fa

Comment on Facebook

Fise : gestione fallimentare nei conti e nei risultati, quote associative sproporzionate, pseudoistruttori di fatto commercianti, nessun progetto di formazione od incentivo per gli under 18, anche noi che facciamo reining obbligati a pagare l'inutile "tangente".

Ma come si fa ??? Il posto è in condizioni di degrado e abbandono , gli altri box sono vuoti ..... c'è una spiegazione a questa situazione , oltre alla rabbia nel vedere due creature in quelle condizioni?? Perché erano solo loro due e cosa c'è dietro a questo stato di abbandono ?

Certa che quei due cavalli saranno affidati a chi fa dei cavalli ragione di vita, la mia curiosità verte in altra direzione… quale pena spetta al, e qui voglio essere caritatevole, SIGNOR Gianluca Assumma dopo quanto inferto a quelle sue povere creature? Perché qui di drammi se ne vedono due, quanto patito da quei due poveri cavalli ed il sentirsi esonerati da pena certa e severa

Sono sconvolta....mi piacerebbe sapere cosa dirà la FISE...🤬

...ecco parliamone☹

Non ho parole!!!🤬🤬

Questo verme si merita punizioni corporali di tipo medievale. Una bella gogna mettendo a disposizione dei passanti letame, escrementi diarroici, vomito, frutta e verdura marce e, per i più intransigenti ...una mazza da baseball

View more comments

Vedi di più

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

Facebook Posts

L'estate è finita e sono ancora tanti gli argomenti interessanti che proporrò per le nostre dirette, nel corso della stagione. Vi invito a partecipare numerosi come sempre. Vi ricordo che le dirette saranno disponibili anche in podcast per poter essere ascoltate. ... Scopri di piùSee Less

4 giorni fa
L’ozono, tra le sue molteplici proprietà, ha quella di essere un potente disinfettante. Questa proprietà, associata alle enormi potenzialità rigenerative a livello dei tessuti, fa dell’ozono un ottima terapia per la gestione delle ferite. Nel cavallo le ferite sono spesso gravi, difficili da suturare adeguatamente a causa delle posizioni e delle grosse perdite di sostanza con i lembi troppo distanti tra loro. I cavalli hanno inoltre una cicatrizzazione lenta e centripeta, che li predispone a sviluppare un tessuto cicatriziale esuberante, che impedisce una guarigione completa.
Una ferita così bisogna comunque cercare di suturarla, anche se nel giro di pochi giorni i punti possono mollarsi, e va sempre “coccolata” con grande pazienza. Adeguate terapie per il giusto tempo evitano che si formi, appunto, del tessuto esuberante con una cicatrice brutta oltre che invalidante. Non ci si può aspettare una chiusura veloce, ma se ci si muove correttamente ci si può aspettare una chiusura completa con una cicatrice quasi impercettibile. 
Laser e ozono ad oggi rimangono a mio avviso gli ausili migliori per garantire la migliore cicatrizzazione possibile delle ferite nel cavallo.

L’ozono, tra le sue molteplici proprietà, ha quella di essere un potente disinfettante. Questa proprietà, associata alle enormi potenzialità rigenerative a livello dei tessuti, fa dell’ozono un ottima terapia per la gestione delle ferite. Nel cavallo le ferite sono spesso gravi, difficili da suturare adeguatamente a causa delle posizioni e delle grosse perdite di sostanza con i lembi troppo distanti tra loro. I cavalli hanno inoltre una cicatrizzazione lenta e centripeta, che li predispone a sviluppare un tessuto cicatriziale esuberante, che impedisce una guarigione completa.
Una ferita così bisogna comunque cercare di suturarla, anche se nel giro di pochi giorni i punti possono mollarsi, e va sempre “coccolata” con grande pazienza. Adeguate terapie per il giusto tempo evitano che si formi, appunto, del tessuto esuberante con una cicatrice brutta oltre che invalidante. Non ci si può aspettare una chiusura veloce, ma se ci si muove correttamente ci si può aspettare una chiusura completa con una cicatrice quasi impercettibile.
Laser e ozono ad oggi rimangono a mio avviso gli ausili migliori per garantire la migliore cicatrizzazione possibile delle ferite nel cavallo.
... Scopri di piùSee Less

6 giorni fa

Comment on Facebook

Sono assolutamente d’accordo!

Concordo perfettamente

👍😊 favorevole all'ozonoterapia

Facciamoci delle domande su come vengano scelte le maestranze della Fise e sulla mancanza di controlli. Sono scandalizzata. ... Scopri di piùSee Less

1 settimana fa

Comment on Facebook

Fise : gestione fallimentare nei conti e nei risultati, quote associative sproporzionate, pseudoistruttori di fatto commercianti, nessun progetto di formazione od incentivo per gli under 18, anche noi che facciamo reining obbligati a pagare l'inutile "tangente".

Ma come si fa ??? Il posto è in condizioni di degrado e abbandono , gli altri box sono vuoti ..... c'è una spiegazione a questa situazione , oltre alla rabbia nel vedere due creature in quelle condizioni?? Perché erano solo loro due e cosa c'è dietro a questo stato di abbandono ?

Certa che quei due cavalli saranno affidati a chi fa dei cavalli ragione di vita, la mia curiosità verte in altra direzione… quale pena spetta al, e qui voglio essere caritatevole, SIGNOR Gianluca Assumma dopo quanto inferto a quelle sue povere creature? Perché qui di drammi se ne vedono due, quanto patito da quei due poveri cavalli ed il sentirsi esonerati da pena certa e severa

Sono sconvolta....mi piacerebbe sapere cosa dirà la FISE...🤬

...ecco parliamone☹

Non ho parole!!!🤬🤬

Questo verme si merita punizioni corporali di tipo medievale. Una bella gogna mettendo a disposizione dei passanti letame, escrementi diarroici, vomito, frutta e verdura marce e, per i più intransigenti ...una mazza da baseball

View more comments

Vedi di più