O.P.A.F. Therapy

Onde pressorie ad alta frequenza per sciogliere fibrosi e calcificazioni

E77744D9-78EB-44D0-B7A1-FBEFE307E6CB_1_105_c
5AB0AEEF-6C81-43E3-8486-817E3823A8D8_1_105_c

Il macchinario O.P.A.F. genera onde di pressione ad alta frequenza per un’azione d’urto focalizzata in profondità ad alta potenza. 
La terapia O.P.A.F. è un innovativa metodica che, sfruttando frequenze modulate ad emissione variabile, permette di erogare alte potenze di energia su tessuti a diverse profondità.

L’O.P.A.F. ha una triplice azione terapeutica:

Effetto meccanico: vibrazioni meccaniche che agiscono direttamente sulle calcificazioni e sulle fibroaderenze, sbloccano le articolazioni e favoriscono il riassorbimento degli edemi.

Effetto termico: si crea del calore endogeno che promuove metabolismo cellulare e vascolarizzazione. Si ha uno spostamento dei liquidi e una riduzione del dolore. Varia in funzione del tessuto trattato.

Cavitazione: è un effetto meccanico indiretto che sfrutta la presenza di liquido nell’area da trattare.
Onde di pressione e depressione ad altissima velocità generano delle microbolle di vapore che implodendo generano l’effetto meccanico.

Modalità ONE SHOT: consente di sfruttare l’emissione di energia alla massima potenza ( 5watt/cm2) in un unico SHOT. L’effetto meccanico potenziato di questa modalità permette di raggiungere tessuti in profondità e di sciogliere fibrosi e calcificazioni.

La risposta biologica al trattamento O.P.A.F. è la vascolarizzazione dei tessuti e l’attivazione di nuove cellule fondamentali nei processi riparativi. Si ha un’attenuazione del dolore e una stimolazione della rigenerazione tessutale grazie ad un aumento dell’attività metabolica cellulare.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

L'estate è finita e sono ancora tanti gli argomenti interessanti che proporrò per le nostre dirette, nel corso della stagione. Vi invito a partecipare numerosi come sempre. Vi ricordo che le dirette saranno disponibili anche in podcast per poter essere ascoltate. ... Scopri di piùSee Less

4 giorni fa
L’ozono, tra le sue molteplici proprietà, ha quella di essere un potente disinfettante. Questa proprietà, associata alle enormi potenzialità rigenerative a livello dei tessuti, fa dell’ozono un ottima terapia per la gestione delle ferite. Nel cavallo le ferite sono spesso gravi, difficili da suturare adeguatamente a causa delle posizioni e delle grosse perdite di sostanza con i lembi troppo distanti tra loro. I cavalli hanno inoltre una cicatrizzazione lenta e centripeta, che li predispone a sviluppare un tessuto cicatriziale esuberante, che impedisce una guarigione completa.
Una ferita così bisogna comunque cercare di suturarla, anche se nel giro di pochi giorni i punti possono mollarsi, e va sempre “coccolata” con grande pazienza. Adeguate terapie per il giusto tempo evitano che si formi, appunto, del tessuto esuberante con una cicatrice brutta oltre che invalidante. Non ci si può aspettare una chiusura veloce, ma se ci si muove correttamente ci si può aspettare una chiusura completa con una cicatrice quasi impercettibile. 
Laser e ozono ad oggi rimangono a mio avviso gli ausili migliori per garantire la migliore cicatrizzazione possibile delle ferite nel cavallo.

L’ozono, tra le sue molteplici proprietà, ha quella di essere un potente disinfettante. Questa proprietà, associata alle enormi potenzialità rigenerative a livello dei tessuti, fa dell’ozono un ottima terapia per la gestione delle ferite. Nel cavallo le ferite sono spesso gravi, difficili da suturare adeguatamente a causa delle posizioni e delle grosse perdite di sostanza con i lembi troppo distanti tra loro. I cavalli hanno inoltre una cicatrizzazione lenta e centripeta, che li predispone a sviluppare un tessuto cicatriziale esuberante, che impedisce una guarigione completa.
Una ferita così bisogna comunque cercare di suturarla, anche se nel giro di pochi giorni i punti possono mollarsi, e va sempre “coccolata” con grande pazienza. Adeguate terapie per il giusto tempo evitano che si formi, appunto, del tessuto esuberante con una cicatrice brutta oltre che invalidante. Non ci si può aspettare una chiusura veloce, ma se ci si muove correttamente ci si può aspettare una chiusura completa con una cicatrice quasi impercettibile.
Laser e ozono ad oggi rimangono a mio avviso gli ausili migliori per garantire la migliore cicatrizzazione possibile delle ferite nel cavallo.
... Scopri di piùSee Less

6 giorni fa

Comment on Facebook

Sono assolutamente d’accordo!

Concordo perfettamente

👍😊 favorevole all'ozonoterapia

Visita la nostra pagina
Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

© Tutti i diritti riservati - Centro Veterinario Le Cicogne - P.I. 01998200032